Vedi le foto relative a: BLEFAROPLASTICA

La blefaroplastica è l’intervento di chirurgia estetica che consente di eliminare la pelle in eccesso a livello delle palpebre superiori e le borse di grasso a livello di quelle inferiori ridonando uno sguardo riposato e giovanile.

I migliori candidati per lintervento di blefaroplastica sono pazienti di sesso maschile o femminile in buone condizioni di salute che presentano un eccesso di pelle a livello delle palpebre superiori che in alcuni casi può arrivare ad offuscare la visione e delle borse di grasso delle palpebre inferiori che danno un aspetto stanco e invecchiato.

BLEFAROPLASTICA SUPERIORE

Viene normalmente eseguita in anestesia locale a cui si può aggiungere una lieve sedazione, in regime ambulatoriale per cui il paziente può tornare a casa alcune ore dopo l’intervento. Dopo aver eseguito un attento disegno dell’eccesso cutaneo, la pelle viene asportata e la cute suturata con punti sottilissimi; se necessario vengono rimosse anche le piccole borse di grasso presenti nell’angolo interno dell’occhio. La medicazione consiste nell’applicare dei piccoli cerottini che dovranno rimanere in sede fino alla rimozione dei punti.

Alle volte è preferibile associare il lifting del sopracciglio per ridare freschezza allo sguardo

BLEFAROPLASTICA INFERIORE

Si esegue anch’essa in anestesia locale con sedazione.e’ preferibile l’anestesia generale nel caso in cui la blefaroplastica superiore ed inferiore vengano fatte insieme. Nell’accesso classico si esegue un incisione al bordo inferiore delle ciglia e si asportano le borse di grasso, la cute viene rimossa se in eccesso e suturata con sottili punti. Nell’accesso trans congiuntivale si interviene dall’interno della congiuntiva e si asportano le borse adipose evitando la presenza di cicatrici esterne. Il tipo di tecnica utilizzata varia a seconda delle condizioni del singolo paziente che verranno discusse in sede di visita.

E’ preferibile associare la cantopessi (lifting della palpebra inferiore) che è in grado di donare un ulteriore miglioramento del risultato finale.

 Nei giorni seguenti l’intervento è normale notare ecchimosi e gonfiore che vanno incontro a risoluzione spontanea nel giro di una settimana. Dopo circa 2-3 giorni è possibile riprendere le normali attività mentre per sforzi intensi è necessario attendere circa 3-4 settimane

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *