Vedi le foto relative a: OTOPLASTICA

I fini che si pone l’intervento di otoplastica è quello di correggere le deformazioni del padiglione auricolare, congenite e non, in particolare le “ orecchie ad ansa o a sventola “

INTERVENTO CHIRURGICO

L’intervento si deve eseguire in camera operatoria. L’anestesia sarà generale, o a scelta del paziente si praticherà una anestesia locale con sedazione. Il chirurgo dopo una programmazione personalizzata dell’intervento, in quanto la tecnica da adottare può essere diversa da paziente a paziente, praticherà un’ incisione cutanea retro-auricolare per raggiungere il piano cartilagineo per rimodellarlo. A fine intervento si apporrà una fascia che dovrà essere mantenuta per 7 giorni. La durata dell’intervento è all’incirca di 1 ora. Il ritorno a casa potrà avvenire il giorno stesso( day-surgery).

POST-OPERATORIO

Nella giornata seguente l’intervento sarà prudente osservare il riposo in casa ed eventuali dolori potranno essere eliminati con l’assunzione di comuni antidolorifici. La presenza di un lieve gonfiore o di una leggera dolenzia o un senso di tensione in questo periodo sono normali, e che peraltro possono sussistere per due o tre giorni . Una fascia elastica più leggera dovrà essere tenuta giorno e notte per 2 setimane e solo la notte per altre 2 settimane.

RISCHI E COMPLICANZE

Le complicanze sono rare e se si dovessero presentare sono risolvibili. infezioni curabili con la somministrazione di antibiotici.Sanguinamento,asimmetria. Recidiva che si verifica quando si effetuano manovre inadeguate o involontarie sul padiglione auricolare da parte dei pazient(traumi).

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *